SITIA

Dicono che si tratti di una Creta diversa, autentica e vera, qui, sul lato orientale dell’isola. È la terra che ha dato rifugio agli antichi Eteocretesi, i veri Minoici, dalla furia bellica dei Dori; la terra che nelle sue radici culturali tramanda la tradizione poetica dell’“Erotokritos”, una straordinaria filosofia di vita in cui esiste la gioia dell’amore, la festa, la bontà ed il cuore aperto, una dolcissima “follia” ed un’inestinguibile  voglia di «fare scherzi» al forestiero in un dialetto unico traboccante di lirica e di immagini.  Qui, nell’affascinante capoluogo della provincia di Lasithi orientale e terra natale dell’illustre poeta cretese del Rinascimento, Vincenzo Kornaros, si rivela il volto più segreto e inesplorato di Creta.

Costruita ad anfiteatro intorno ad un bel golfo a nord-est di Creta, la cittadina più orientale di Creta, la “Megalonissos” come è chiamata, e cioè l’isola grande, affascina il suo visitatore con la sua serenità e l’atmosfera romantica.

Simbolo per eccellenza della città è la “Kasarma” (“Casa di Arma”), l’imponente fortezza veneziana del XIII secolo, che domina la cittadina dal pendio di una collina, per testimoniare la gloria di Sitia durante il Medioevo. Nel suo interessantissimo Museo Archeologico, un’arca contenente la storia di Sitia dall’età Minoica fino agli anni del periodo greco-romano, i tesori sono innumerevoli. Punto di riferimento, la splendida statuetta crisoelefantina di un Kouros minoico, rinvenuta a Paleokastro. Nel porto e lungo il bel molo trasformato in zona pedonale, la passeggiata preferita dagli abitanti del luogo e dai visitatori, pulsa il cuore della cittadina, tra ristoranti tradizionali, localini rumorosi dove si beve la bevanda tradizionale, “rakì” e rilassanti bar.

Da qui, tutte le strade conducono alla bellezza esotica di Vai, l’unico bosco di palme in Europa ed una delle bellezze più famose dell’isola di Creta: un inatteso scenario simile ad un’oasi africana, accanto ad una spiaggia dorata. Un po’ più a nord, sulle acque color smeraldo di Erimoupoli, le rovine della colonia fenicia di Itano raccontano la gloria e la sontuosità di una delle città più ricche e potenti del mondo antico. Ad est di Sitia, al centro di un incantevole altipiano coperto di vigneti e oliveti, si erge superbamente il famoso monastero - castello medievale di Toploù, risalente al XIV secolo. La sua impressionante architettura ed il colore rosa della pietra locale, i rari tesori ecclesiastici esposti nel museo del monastero e il suo famoso stabilimento vinicolo costituiscono oggetto di ammirazione per il visitatore.

  • view_headlineItinerari e località interessanti vicino a Siti

    Scenografia essenziale fatta di luce, acqua e pietra, località sacre che stimolano la fantasia, bellezza naturale intatta, paesaggio mediterraneo con tonalità cromatiche africane. Ogni punto della cartina della provincia di Sitia offre al turista un’irripetibile esperienza di iniziazione alla grandiosità e la semplicità di Creta primitiva.

    • Il palazzo minoico di Kato Zakros, il quarto per dimensioni a Creta, rivela in tutta la sua sontuosità un ulteriore centro importante, dal punto di vista amministrativo, religioso e commerciale, della Civiltà Minoica. Il sito archeologico è situato accanto ad una delle spiagge più belle dell’isola ed all’uscita della Gola dei Morti, il mondo dell’Aldilà, il monumento naturale più noto e accessibile della parte orientale di Creta.

    • Gli insediamenti medievali abbandonati dell’entroterra di Sitia. Voila, con la bella torre del paesino, le fontane e la chiesa di San Giorgio, dove è conservata la tomba della famiglia del nostro poeta nazionale, Dionisios Solomos. Etià, con la sontuosa abitazione veneziana del feudatario Pietro de Mezzo, restaurata di recente, uno degli esempi più caratteristici di architettura veneziana del XV secolo a Creta, ed anche il monumento più rilevante della campagna cretese.

    • Il percorso dal paesino di Ziros fino alle splendide spiagge vergini di Xerokampos. Una discesa bellissima, attraverso stradine strette e serpeggianti e rilievi aridi e nudi, con la veduta da mozzafiato degli isolotti Kavali e dell’esotico Koufonissi.

    • I siti archeologici di Paleokastro e Pressò, la più importante città degli antichi Eteocretesi.

    La fantastica Gola di Richtì, tra il paesino di Exo Moulianà e la baia rocciosa di Richtì, che affascinano i sensi. Un tragitto immerso nel verde, della durata di tre ore, attraverso un notevole bosco, avvolto negli aromi delle erbe, con mulini ad acqua ed un laghetto da fiaba, creatosi grazie alle acque di una cascata.

    Le belle spiagge di Lasithi ad est, una sinfonia di tonalità verdi ed azzurre tra il Mar Cretese, il Mare Karpathio ed il Mar Libico. Le spiagge più popolari ed organizzate a sud (Aghia Fotià, Koutsouras, Makris  Ghialos, Goudouras), quelle vergini e più isolate della costa orientale (Xerokampos, Zakros, Karoumes, Kouremenos, Chionia), quelle rocciose battute dalle onde a nord (Mochlos, Platani, Papadiokampos).

    Lo storico Monastero Kapsà del XV secolo, in bilico su di un pendio roccioso, all’uscita della Gola Pervolakia, con il panorama del Mar Libico. Atmosfera mistica fatta di leggende, credenze e la fama letteraria del romanzo di Kazantzakis, “Zorba il Greco”.

    • Il paradiso esotico di Chrissì (Gaidouronissi) di fronte alla costa meridionale di Lasithi. Talassoterapia con i colori dell’acquamarina, aroma di cedri secolari, colonie di conchiglie fossili sulla candida sabbia. Un habitat raro, appartenente alla rete Natura 2000.

  • view_headlineDa non dimenticare di ...

    • Addentrarsi nei bei paesini tradizionali di Sitia a nord: Lastros, Mirsini, Sfaka, Tourlotì, Moulianà. Passeggiate in bellissimi vicoli con cortili fioriti, cappelle campestri storiche, persone calorose, café tradizionali pittoreschi dove ascoltare le più fantasiose “mantinades” – i canti poetici estemporanei tipici di tutta l’isola.

    • Ammirare l’aurora da Capo Sidero, l’estremità nord-orientale dell’isola: le “Cime Tempestose” di Creta. 

    • Acquistare i prodotti locali di Sitia, di qualità eccezionale, come il miele di timo e naturalmente, il famosissimo olio d’oliva di Sitia, uno dei migliori al mondo.

    • Assaporare le gustosissime specialità locali che non si trovano altrove fuori Sitia, come lo “Xigalo" (una specie di formaggio cremoso) ed i famosi dolci tradizionali.

    • Gustare la straordinaria gastronomia di Sitia presso le note trattorie a Mochlos e Chionia.

    • Visitare l’isolotto esotico ed arido di Lefkì (Koufonissi), la “Delos del Mar Libico”. I resti di un antico teatro da 1200 posti ed i laboratori della porpora “reale”, rinvenuti dagli scavi archeologici condotti nella zona, sono davvero interessanti.

  • view_headlineIn viaggio verso Sitia

    Potrete viaggiare da e verso Sitia con la ANEK per uno splendido viaggio con il prestigio e l’esperienza di una delle maggiori compagnie marittime del Mediterraneo.

    L’ ΑΝΕΚ collega il Pireo ed anche altre destinazioni popolari con Sitia, con la linea delle Cicladi e del Dodecaneso (Pireo, Milos, Santorini, Anafi, Iraklio, Sitia, Kasos, Karpathos, Diafani Karpathou, Chalki, Rodi) con un itinerario circolare, offrendo un servizio di elevata qualità ed un’autentica ospitalità cretese a bordo.

    La moderna flotta e l’equipaggio perfettamente addestrato della ΑΝΕΚ, promettono un piacevole soggiorno a bordo, nel rispetto delle esigenze e delle necessità del viaggiatore dei nostri giorni. Le navi della ANEK sono dotate di ampie cabine di tutte le classi, locali per il pubblico ben climatizzati con innumerevole scelte per lo svago, moderni shops, ristoranti gourmet e café -bars.

    Particolarmente curata è la gastronomia, con ottimi menu basati sui prodotti cretesi genuini e sapori tipici della cucina dell’isola. Sulle navi della ΑΝΕΚ, è fornito il servizio di Internet WI-FI 24ore su 24 ed Internet online in appositi locali delle navi.

    Scoprite a questo indirizzo i migliori prezzi di biglietteria marittima e le eccezionali offerte per biglietti individuali e cabine, validi tutto l’anno.

  • view_headlineArrivando a Sitia

    La nave della ANEK giunge al porto di Sitia, l’unico porto di Creta orientale. Da Sitia sono facilmente raggiungibili con le corriere extraurbane le restanti destinazioni popolari della provincia di Lasithi, come il suo capoluogo Aghios Nikolaos, Elounda, Ierapetra.

    Sitia è raggiungibile anche in auto da Iraklio (distanza 130 km), scegliendo il viaggio con la linea Pireo – Iraklio.

    Sitia costituisce la base ideale per esplorazioni on the road del lato orientale dell’isola di Creta, e non solo. La ΑΝΕΚ offre la possibilità di traghettare in maniera affidabile ed economica il vostro mezzo di trasporto stradale (auto, moto, roulotte, camper) per girare in lungo ed e in largo tutta l’isola e vivere esperienze indimenticabili.

  • view_headlineFermata successiva: Lasithi occidentale

    A circa 80 chilometri ad ovest di Sitia, il meraviglioso golfo di Mirabello rivela uno dei gioielli più noti della provincia di Sitia: il suo capoluogo, Aghios Nikolaos, una cittadina mondana con la bellissima laguna Voulismeni al centro della città e l’idilliaca Elounda, una lussuosa località costiera che ospita personalità ricche e famose di tutto il pianeta. Proprio di fronte, l’isolotto di Spinalonga affascina con il suo castello veneziano ricco di atmosfera, una delle fortezze marittime più rilevanti del Mediterraneo. Nell’entroterra di Lasithi ovest, si scopre un mondo affascinante pieno di leggende e di antichissime tradizioni. Il bellissimo paesino montano di Kritsà, una lezione completa dal vivo sull’architettura e sullo stile di vita cretesi, accanto alle interessanti rovine della potente città antica di Latò. L’altipiano di Lasithi con migliaia di bianchi mulini a vento, il parco eolico più antico al mondo. L’imponente Gola di Cha, una delle più importanti a Creta, con la sua bellezza inaccessibile e con la maggiore cascata esistente sull’isola. La leggendaria Grotta Dikteon Antro, il mitico luogo della nascita di Zeus ed anche uno spettacolo geologico da mozzafiato. La pineta di Selakano, un estasiante paradiso di bellezza selvaggia, ma anche il più importante regno delle api di tutta Creta. L’incantevole Ierapetra, la cittadina più meridionale d’Europa con la fortezza veneziana Kales risalente al XIII secolo, la leggendaria “casa di Napoleone” e l’intensa vita notturna.

  • view_headlineTelefoni utili
    ΑΝΕΚ LINES – Ufficio Centrale Prenotazioni: 0030 210 4197400 Sitian Holidays: 0030 28430 28555 Polizia di Stato di Sitia: 0030 28430 22259 Polizia Stradale di Sitia: 0030 28430 22259 Capitaneria di Porto di Sitia: 0030 28430 22310 Poste e Telegrafi di Sitia: 0030 28430 22283 Municipio di Sitia: 0030 28430 22271 Ospedale di Sitia: 0030 28433 40100 Aeroporto Statale di Sitia: 0030 28430 24424 Taxi di Sitia: 0030 28430 22700 Corriere extraurbane KTEL Lasithi: 0030 28430 22272

Destinazioni multiple
clear
keyboard_arrow_down
keyboard_arrow_down
date_range
date_range
people
directions_car
pets

Altre Offerte
arrow_upward