RODI

Cosmopolita e misteriosa. Medievale e moderna. Aristocratica e tradizionale. Sorta dalla spuma del mare, dono al dio Elio che l'ha illuminata per sempre con la sua luce. La terra del leggendario Colosso di Rodi, una delle sette meraviglie del mondo antico. La "Ninfa del Sole". Patria di antichi campioni olimpionici e saggi dell'antichità, famoso centro di retorica, emblematica comunità delle lettere e delle arti, potenza dominante del commercio marittimo. Sede dell'ordine dei Cavalieri di San Giovanni per oltre due secoli. Lo "Smeraldo del Mediterraneo". Una delle mete di viaggio più famose al mondo sin dall'epoca romana.

Dotata dalla natura di una straordinaria varietà di paesaggi e dalla storia di un'incomparabile eredità multiculturale, la capitale del Dodecaneso domina da 2400 anni sulla punta sudorientale dell'Egeo, crocevia di rotte verso Est e verso Ovest. Qui si sono incrociate le vite di popoli e culture diverse che hanno lasciato le loro tracce in ogni suo angolo, dagli antichi greci, i romani e i bizantini fino ai Cavalieri di San Giovanni, gli ottomani e gli italiani. Quest’affascinante osmosi ha forgiato la cultura particolare di Rodi. Un miscuglio di splendore antico greco, di maestosità cavalleresca, di esotismo orientale e di eleganza italiana, che la contraddistinguono nel Mediterraneo e non solo.

Isola preferita dal jet set internazionale, dagli amanti della vita mondana e del lusso, dai romantici viaggiatori della storia e della cultura, dai naturalisti autentici e dai cacciatori di avventure, Rodi nasconde ovunque un pezzettino di felicità per ognuno di loro: nei vicoli della Città Vecchia medievale, così pieni di atmosfera con i palazzi gotici e i minareti, nei complessi monumentali della dominazione italiana nella Città Nuova, nelle brillanti rovine di antiche città, nelle spiagge dorate dalle acque azzurro verde, nelle fiere fortezze medievali sulle cime rocciose, nei vigneti di un verde intenso, sulle montagne alpine piene di pini e di sorgenti cristalline, nei paesi medievali dell'entroterra dalle splendide case signorili. E anche nella sua gente, negli abitanti esuberanti e sorridenti che con il loro temperamento artistico e la loro naturale cordialità hanno fatto diventare l'Isola del Sole un'esperienza di viaggio senza rivali.

  • view_headlinePunti d'interesse e percorsi a Rodi

    Un'architettura epica, antiche cittadine sacre, fortezze medievali, villaggi tradizionali e straordinari monumenti naturali invitano a esplorare continuamente l'isola.

    Creata dai Cavalieri di San Giovanni, la Città Vecchia di Rodi è l'emblema dell'isola e una delle città fortificate medievali meglio conservate al mondo, dichiarata patrimonio culturale dall'UNESCO sin dal 1988. Dietro le mura imponenti con le 11 porte, si svela uno scenario particolare che testimonia l'identità multiculturale del luogo ed esalta l'immaginazione. Il palazzo del Gran Maestro, la Via dei Cavalieri con gli alloggiamenti delle "delegazioni internazionali" dell'ordine, la Pinacoteca Comunale, la Madonna del Castello, la Torre dell'Orologio, la Moschea di Solimano il Magnifico, le terme turche, le chiese gotiche, i portici misteriosi, le piazze lastricate vecchie di secoli. Una favola vivente che non avrà mai fine.

    Fuori dalle mura medievali, la Città Nuova di Rodi affascina con la sua aura cosmopolita. La zona intorno a Mandraki, lo splendente viale lungo il mare, costituisce uno straordinario museo a cielo aperto di monumenti architettonici del periodo italiano. Ammirate lo splendido edificio dell'ex Governatorato ad immagine del Palazzo Ducale di Venezia, la chiesa gotica dell'Annunciazione, il Municipio, il Teatro Nazionale, l'Acquario art déco, il Mercato Nuovo, ma anche il leggendario Albergo delle Rose del periodo tra le due guerre, noto come "Sogno d'Oriente" (oggi è un Casinò).

    Il porto di Mandraki, la darsena dell'antica Rodi, è uno dei punti più belli della città. Là dove una volta si ergeva il gigantesco Colosso di Rodi, oggi s'innalzano due colonne con le statue di bronzo del Cervo e della Cerva, i simboli dell'isola. Sulla punta del molo, il faro fortificato di San Nicola e i 3 pittoreschi mulini a vento completano questa scenografia idilliaca.

    Sul Monte Smith, le monumentali rovine dell'antica acropoli di Rodi suscitano stupore e offrono la vista più bella sulla città. Fate un giro nello stadio ellenistico di Diagora, splendidamente restaurato, e al tempio di Apollo Pizio, prima della magia del tramonto.

    La famosa Lindos resta la città più caratteristica e signorile dell'isola. Una comunità autenticamente cicladica, dalle casette bianche, i vicoli acciottolati e le maestose dimore dei capitani di mare con le entrate ad arco e i soffitti affrescati, all'ombra dell'antica acropoli circondata da mura con il tempio di Atena Lindia.

    Costruite sul sito di antiche sorgenti termali, le famose Terme di Kallithea costituiscono un complesso architettonico imponente del 1929, con influenze art déco e arabe, opera dell'italiano Pietro Lombardi. I pavimenti, dall'elaborato disegno in ciottoli, nel colonnato della rotonda con le arcate bianche, riportano in vita lo splendore della vecchia Rodi.

    La famosa e verdeggiante Valle delle Farfalle, vicino al villaggio di Theologos, è un paradiso tropicale e uno dei biotopi più rari d'Europa. Ogni estate, la zona è sommersa da milioni di farfalle notturne della specie Panaxia Quadripunctaria che creano una fantasmagoria spettacolare.

    Le splendide spiagge dell'isola lungo la costa orientale da Nord a Sud. Vaste distese di sabbia dorata con acqua turchese ma anche piccole baie idilliache color smeraldo: la plurifotografata e mondana Elli (in città), la famosa Faliraki, la verde baia Anthony Queen, Afantou, Tsampika, Agathi, Ladiko, Traganou, Lindos e anche Aghios Pavlos, Kallithea, Kiotari, Yennadi, Prasonisi.

    Sulla punta meridionale di Rodi, la verde Prasonisi assomiglia a una magia. A seconda della corrente si trasforma in isola (in inverno) oppure in penisola (in estate), collegata all'isola da una stretta striscia di sabbia lunga 500 metri. La parte destra della spiaggia, battuta dal vento, costituisce un paradiso internazionale per gli appassionati di windsurf.

    Gli antichissimi villaggi tradizionali nella campagna di Rodi sono dei veri e propri gioielli. L'abitato storico di Koskinoù, con i famosi "piliones", i portoni ad arco delle sue case multicolori. Emponas, coltivato a vigneti, è la capitale della produzione vinicola di Rodi. Archagghelos, ostinatamente legata alle sue tradizioni, si distingue per la particolare parlata locale e per le famose ceramiche. Kritinia, con lo storico forte, è nota per la sua bellezza.

    Abbarbicato su un picco roccioso alto 326 metri, lo storico Monastero della Madonna di Tsampikas compie "miracoli per la maternità" e offre una vista incomparabile sull'immenso azzurro.

  • view_headlineNon dimenticatevi di ...

    • Visitare lo straordinario Museo Archeologico di Rodi. La sua collezione è ospitata nello splendido edificio gotico dell'Ospedale dei Cavalieri e include importanti reperti dall'epoca micenea agli anni ellenistici.

    Fare un giro nello splendido parco di Rodiniò, una piccola valle di una bellezza naturale abbagliante, con monumenti significativi e la sede della famosa Scuola di Retorica di Rodi dell'antichità.

    Assaggiare i gustosi tesori della gastronomia di Rodi: il "soupiorizo" (riso al nero di seppia), le "pitaroudia" (polpettine di pomodori o di ceci), il capretto locale al forno con fagioli, il "melekouni" (barretta morbida al sesamo), le "talagkoutes" (frittelle al miele con sesamo).

    Assaggiare gli eccellenti vini dei vigneti di Rodi. Si dice che Rodi sia stata il primo luogo nell'Egeo in cui è stata coltivata la vite ed è stato prodotto il vino.

    Bere un bicchierino di "souma", la forte acquavite di Rodi.

    Acquistare souvenir unici e prodotti di artigianato locale, come piatti in ceramica decorata, tessuti, tappeti, gioielli, il liquore "koriandolino", vini.

    Guardare il tramonto dalla cima dell'imponente fortezza di Monolithos, la fortezza delle aquile. Costruita nel XV secolo dal Maestro D'Aubusson su un picco roccioso alto 236 metri, offre una vista meravigliosa sulla vicina isola di Chalki.

    Salire sulla collina piena di pini del Monastero della Madonna di Filerimos per ammirare il complesso religioso gotico costruito dai Cavalieri di San Giovanni. Camminate sul sentiero in pietra del Golgota che si conclude alla gigantesca croce alta 18 metri, il marchio depositato della collina.

    Passeggiare tra le splendide rovine ellenistiche dell'antica Kameiro, una delle tre potenti città-stato di Rodi, nota come la "Pompei della Grecia".

    Seguire il sentiero in pietra dal villaggio di Salakos fino alla cima del Monte del Profeta Ilia, all'ombra dei pini. Un paesaggio alpino ad una altitudine di 780 metri. Non tralasciate la magia degli chalet "Elafos" e "Elafina, nello stile svizzero, dichiarati edifici storici dell'epoca della dominazione italiana.

    Esplorare il paradiso acqueo delle "Sette Sorgenti", seguendo il tunnel che conduce allo splendido lago artificiale dalle acque cristalline e la piccola cascata.

  • view_headlineRodi: arrivare e partire

    Viaggiate da e verso Rodi con ANEK LΙΝES, un viaggio stupendo con tutta la qualità del prestigio e dell'esperienza di una delle maggiori compagnie marittime del Mediterraneo.

    Anek collega Rodi al Pireo e ad altre destinazioni tramite la linea Cicladi-Creta-Dodecanneso (Pireo, Milos, Santorini, Anafi, Iraklio, Siteia, Kasos, Karpathos, Diafani di Karpathos, Chalki, Rodi), una rotta circolare, con servizi di alta qualità e l'ospitalità autentica cretese durante la navigazione.

    La flotta moderna e l'esperto equipaggio di ANEK vi promettono un piacevole soggiorno durante la nagivazione nel rispetto delle necessità e delle esigenze del viaggiatore moderno. Le navi dell’ANEK sono dotate di spaziose cabine di tutte le categorie, di spazi comuni confortevoli e climatizzati che offrono numerose opzioni di svago, negozi moderni, ristoranti gourmet e bar-caffè.

    E’ stata dedicata particolare attenzione alla gastronomia, con menù selezionati che esaltano i prodotti genuini e i sapori della cucina cretese e mediterranea. Sulle navi dell’ANEK è disponibile il servizio internet 24 ore al giorno (wi-fi e Internet Corner) in spazi appositamente studiati.

    Scoprite qui come acquistare al prezzo migliore i biglietti per i traghetti e le imperdibili offerte, valide tutto l’anno, per i biglietti di solo passaggio e di sistemazione in cabina.

  • view_headlineArrivando a Rodi

    La nave dell'Anek attracca al porto di Rodi, sulla punta più settentrionale dell'isola. Da qui, si possono raggiungere varie destinazione in autobus o in taxi. Gli autobus dei trasporti comunali "RODA" servono le zone urbane, interurbane ed extraurbane della parte occidentale dell'isola. Gli autobus "KTEL" di Rodi effettuano corse verso le zone extraurbane della parte orientale dell'isola. La stazione centrale dei taxi si trova a Madraki di Rodi.

    Rodi è un'isola che si presta per essere esplorata via strada data l'ottima rete stradale che collega i centri abitati. ANEK offre la possibilità di trasportare in modo affidabile ed economico il vostro mezzo di trasporto (auto, moto, roulotte, camper) per godersi delle esplorazioni indimenticabili on the road in tutta l'isola.

  • view_headlineTelefoni utili

    ANEK LINES - Ufficio prenotazioni centrale: 0030 210 4197400, 0030 210 4197420 Tsagaris Travel (Rodi) 0030 22410 35066 Capitaneria di Porto di Rodi: 0030 22410 22220 Municipio di Rodi (ufficio informazioni): 0030 22410 35945 Polizia di Rodi: 0030 22410 23849 Polizia Turistica: 0030 22410 27423 Ospedale di Rodi: 0030 22410 8000 Azienda Pubblica Trasporti "RODA": 0030 22410 26300 Autobus KTEL di Rodi: 0030 22410 27706 RadioTaxi di Rodi: 0030 22410 69800 (a Rodi), 0030 22410 69600 (fuori Rodi)

Destinazioni multiple
clear
keyboard_arrow_down
keyboard_arrow_down
date_range
date_range
people
directions_car
pets

Altre Offerte
arrow_upward